Il mondo di Vetra

In occasione dell’apertura del primo locale ufficiale a Milano, siamo andati alla scoperta del mondo di Vetra, grazie all’intervista realizzata ad Andrea Paci, uno dei fondatori di Vetra che ci ha spiegato cosa sta dietro alla straordinaria qualità e al perfetto equilibrio della Birra del birrificio varesino.

 

Come è nato il Birrificio Vetra?

Vetra nasce da un gruppo di amici provenienti da esperienze molto diverse, ma con un obiettivo in comune: rendere la birra buona accessibile a tutti. I fondatori hanno unito le competenze di Stefano Simonelli (head brewer), di Andrea Paci (mixology e gestione locali) e di Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava (marketing, comunicazione e branding).

Dal nome “Vetra”, alla tagline #birradistrada, all’identità visiva, il branding si ispira alla cultura di strada, o meglio alla “controcultura”, basata sulla convinzione che un buon prodotto possa essere per molti, non per forza per pochi.

 

Cosa contraddistingue Vetra?

Le ricette curate dall’head brewer Stefano Simonelli sono caratterizzate da un ottimo equilibrio e da un’eleganza che invoglia la bevuta. Alle birre che compongono la headline di base si aggiungono birre speciali e stagionali, che nascono da ispirazioni e idee di ricetta specifiche. La prima di queste è stata la “DonZa”, prodotta in collaborazione con Marco Meneghin di Birra Stavio: una spicy rauchbier arricchita dal sentore di scorze d’arancia.

 

Come si sta evolvendo il mondo della birra artigianale?

I dati di mercato evidenziano come in Italia stia crescendo la preferenza per birre buone, con una personalità, che possano incontrare i gusti degli appassionati ma anche di chi si avvicina per le prime volte al mondo della birra craft. Anche per questo motivo sono stati scelti cinque stili diversi, che compongono la line-up di Vetra: Pils, Pale, IPA, Saison e Black.

 

Come è nata l’idea di aprire un locale a Milano?

Abbiamo voluto da subito avere una tap room che rappresentasse Vetra a Milano, nel luogo che a Milano è sinonimo di vita notturna e divertimento: i Navigli. Sarà il luogo che incarnerà la filosofia Vetra, con degustazioni guidate, anteprime ed eventi dedicati al mondo birra e non solo.

Le ispirazioni si estendono fino alla mixology: Andrea Paci, con la sua esperienza in ambito bartending, non mancherà di esplorare frontiere della mixology applicata alla birra. In lista, già dal giorno dell’inaugurazione, quattro cocktail esclusivi studiati ad hoc per le birre Vetra.

 

Quali progetti per il futuro?

Tra pochissimo, in anteprima a Roma in occasione dell’edizione 2018 di EurHop!, proporremo una nuova birra speciale. Sarà imperdibile poi la presentazione ufficiale, ovviamente da Vetra sui Navigli!